Elettroclorazione senza sale

Cos'è l'elettroclorazione senza sale?

La clorazione senza sale si presenta come una delle principali sfide in termini di innovazione e progresso nel settore dell'elettroclorazione. Innowater, sempre all'avanguardia nelle novità del settore, sa che ci sono delle applicazioni in cui un apporto esterno di NaCl (sale) può implicare un notevole svantaggio. In circuiti aperti, ad esempio, un apporto continuo di salnitro può essere nocivo ed eccessivamente costoso. In altri casi, il sistema o le caratteristiche dell'infrastruttura semplicemente non consentono l'aggiunta di sale.

Per questo, Innowatter offre il sistema di elettroclorazione senza sale. Questo dispositivo consiste nella realizzazione di un sistema di elettroclorazione che non richiede alcun apporto di NaCl. Un sistema efficace e con capacità produttiva sufficiente per le diverse applicazioni. Vale a dire che il risultato è stato ottenuto perfezionando il sistema di elettroclorazione convenzionale per raggiungere un rendimento tale che la semplice concentrazione in ioni di cloruro dell'acqua naturale sia sufficiente per un funzionamento ottimale. Ciò implica una rivoluzione notevole nel campo della clorazione che rende possibile un gran numero di nuove applicazioni.

Il rendimento del dispositivo si intensifica grazie a diversi fattori che interessano tutti i componenti del sistema. È stato ideato un nuovo rivestimento catalitico molto selettivo che riduce il potenziale di ossidazione degli ioni di cloro. La tecnica di deposizione del rivestimento è stata modificata per ottenere una sezione efficace con una maggiore reazione. Ciò aumenta notevolmente il rendimento della superficie degli elettrodi. Infine, sono state progettate nuove fonti di alimentazione la cui uscita si può controllare in modo molto preciso a seconda della composizione dell'acqua e di altri parametri quali la temperatura, la portata, ecc. In tal modo si favorisce l'ossidazione della quantità limitata di ioni di cloruro di cui si dispone senza l'uso del sale.

Come funziona l'elettroclorazione senza sale?

- La concentrazione di ioni di cloruro dell'acqua naturale

Il dispositivo di clorazione dell'acqua mantiene il meccanismo dell'elettrolisi attraverso la concentrazione dell'acqua in ioni di cloruro per garantire un funzionamento ottimale e di qualità. Grazie al suo nuovo rivestimento catalitico si riesce a diminuire il potenziale di ossidazione negli ioni di cloruro. Inoltre, le sue fonti di alimentazione si possono controllare in modo preciso a seconda delle esigenze della composizione dell'acqua o della superficie.

Le sue linee di produzione standard sono state create per lavorare a 200 ppm di cloruri sciolti nell'acqua. Ciò equivale normalmente ad una concentrazione totale di solidi sciolti (TDS) di circa 500 ppm che è lo standard di molte applicazioni come le piscine.

Tra le sue principali applicazioni spiccano:

-Acqua corrente
-Acque reflue
-Controllo della biopellicola (Biofilm)
-Irrigazione
-Elaborazione di alimenti
-Torri e circuiti di raffreddamento
-Dissalazione
-Bacini agricoli
-Piscine
-Rete fognaria

Quali sono i principali vantaggi dell'elettroclorazione senza sale?

Questo sistema condivide i vantaggi dell'elettroclorazione salina e, inoltre, offre un gran numero di vantaggi aggiuntivi.

Efficacia disinfettante superiore
Nella cellula si raggiungono concentrazioni di cloro molto elevate. Questa concentrazione ha un potere ossidante molto forte e neutralizza, ad esempio, le clorammine senza dover clorare ulteriormente il resto del circuito. Il sistema produce altri ossidanti a base di ossigeno dalla vita estremamente corta con un potere disinfettante notevolmente superiore rispetto al cloro. Caratteristica ancora in fase di studio.
Di efficienza economica
L'elettroclorazione senza sale mantiene un basso costo di produzione (16,5 Kwh per chilogrammo di cloro). Oltre al risparmio in termini di trasporto e all'indipendenza dal cloro chimico, da cui si prescinde.
In sicurezza
Evita lo stoccaggio di prodotti chimici e il trasporto di cloro gassoso estremamente pericoloso.
Ecologia
Evita l'uso di conservanti isocianurici del cloro e consente una produzione locale. Evita, inoltre, le emissioni di CO2 nell'atmosfera. Quando viene scaricato, non contiene né prodotti chimici né salnitro, e i suoi componenti non sono nocivi per la biosfera.
In termini di regolamentazione
Le fonti commutate consentono un controllo della potenza di uscita molto preciso. I nostri elettrodi lavorano sempre nel punto ottimale della curva di potenza e la produzione di cloro si modula interrompendo periodicamente il tempo di carica. Queste due caratteristiche, impossibili per le fonti convenzionali, hanno come conseguenza un aumento particolarmente notevole della vita degli elettrodi. I nostri elettrodi lavorano solo una frazione del tempo per produrre la stessa quantità di cloro. Inoltre, il sistema in linea evita l'uso di pompe e serbatoi di riserva e consente un'installazione facile anche in sistemi già installati. Inoltre, mantiene un sistema modulare scalabile, adattato alla crescita di ogni impianto.
Italiano

Este sitio web utiliza cookies propias y de terceros para garantizar una mejor calidad de servicio. Si continuas navegando, entendemos que aceptas su uso. Leer más

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar